Il settore Giustizia Pace Nonviolenza

NON VIOLENZA

Nel nostro tempo abbiamo visto, con grandi sofferenze da parte dei popoli, il ripetersi di tentativi di risoluzione dei problemi con l’uso della forza; i nostri valori e le nostre scelte si ribellano a quanto accaduto. Baden Powell

La pace può essere raggiunta solo attraverso la nonviolenza. Dobbiamo formare ed educare i nostri figli a mettere in atto questa cosa. Dalai Lama

Qui puoi scaricare l’articolo “ABC della NONVIOLENZA”, tratto da un contributo di Renzo Craighero (Centro di Documentazione del Manifesto Pacifista Internazionale), articolo pubblicato su “Il Galletto” n. 02.2012.

Qui puoi scaricare l’approfondimento “FILONI DELLA NONVIOLENZA” ed “ESPERIENZE STORICHE DELLA NONVIOLENZA” pubblicato su “Il Galletto” n. 02.2012.

La storia della Nonviolenza: in poco meno di 33 minuti, questo filmato ripercorre tutta storia della nonviolenza.

Testimoni di NONVIOLENZA: Don Tonino Bello, profeta dei nostri tempi!

GIUSTIZIA

Il proprio interesse è la parte principale della metà dei problemi industriali e sociali di oggi. L’interesse tra le nazioni è la radice principale della guerra. L’egoismo non ha mai creato una nazione, il senso del servizio sì. Il senso del servizio ci fa considerare il punto di vista dell’altro e ci porta a sacrificare parte delle nostre idee per aiutare l’altro e per incontrano a mezza strada. Ciò porta con sé pace e buona volontà. Più amore voi date in questo mondo, più amore ricevete e il mondo diventa di più un Paradiso. Baden Powell

Io credo che “il giusto” in quanto tale forse non è descrivibile, però è “l’atto giusto” che può essere valorizzato, e “l’atto giusto” può appartenere a chiunque di noi, perché nessuno di noi sa come si comporterà di fronte ad un’ingiustizia. Quindi è “l’atto giusto” che è importante. Pietro KUCIUKIAN – Console d’Armenia e cofondatore Gariwo (In occasione della prima Giornata Europea dei Giusti, Milano 06.03.2013).

Qui puoi trovare il frutto del capitolo realizzato dal Clan “Passi di vento” del Matera 3, in preparazione della Giornata della Memoria e dell’Impegno del 2011

Testimoni di Giustizia
Leggi qui la storia di Peppino Impastato, raccontata agli L/C (da Giochiamo 2012)
Peppino Impastato, ancora cento passi!
Padre Pino Puglisi: “Ho fatto del mio meglio!”
Leggi qui la storia di don Lorenzo Milani , raccontata agli L/C (da Giochiamo 2012)
Leggi qui la storia di don Giovanni Fornasini , raccontata agli R/S (da Camminiamo Insieme 2013)

DIRITTI UMANI

Lo scautismo è una fratellanza; cioè un movimento che non fa alcun caso, in pratica, a differenza di classe, religione, nazionalità o razza per lo spirito indefinibile che lo pervade, lo spirito del gentiluomo di Dio. Uno scout è amico di tutto il mondo e un fratello di ogni altro scout. Il modo per avere un amico è di esserlo per qualcuno. Baden Powell

Il 10 dicembre 1948 venne promulgata dall’Assemblea Generale dell’ONU la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, per questo il 10 dicembre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti Umani.
A cominciare da oggi, 01.12.2011, la Tavola della Pace ci invita a leggere assieme ogni giorno un articolo di questa Dichiarazione Universale, ogni articolo verrà accompagnato da una riflessione del prof. Antonio Papisca, direttore della Cattedra UNESCO “Diritti umani, democrazia e pace” presso il Centro interdipartimentale sui diritti della persona e dei popoli dell’Università di Padova.
Articoli sui diritti umani

Martin Luther King – I have a dream

Dieci giorni per i diritti umani

Campagna Amnesty per elezioni politiche

Art.28 – Diritto alla pace

Art.27 – Contro l’omologazione

Art.26 – Diritto all’istruzione

Art.25 – Diritto ad una vita dignitosa

Art.23 – Il lavoro è un diritto

Art.15 – Diritto alla cittadinanza

Art.02 – Ad ogni individuo spettano tutti i diritti

Art.01 – Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali

PACE

Più che mai ho adesso la sensazione che per mezzo dello spirito di fratellanza degli scout, estesosi in tutto il mondo, potremo fare un primo passo verso una pace internazionale riportando un concreto risultato. Tale pace non può ottenersi con leggi, ma solo essere fondata su un reciproco sentimento di fratellanza tra popoli. Baden Powell

Leggi qui l’intervista impossibile al Jamboree, raccontata agli L/C (da Giochiamo 2012)

Leggi qui l’intervista impossibile al Mar Mediterraneo, raccontata agli L/C (da Giochiamo 2013)

RESPONSABILITA’

Uno scout è attivo facendo il bene, e non passivo essendo buono. Il suo dovere è di essere servizievole e generoso verso il prossimo. Baden Powell

Quando un uomo ha compiuto quello che ritiene essere il suo dovere nei confronti della sua gente e del suo Paese, può riposare in pace. Madiba – Nelson Mandela

Testimoni di Responsabilità

Leggi qui la storia di Felix Finkbeiner, raccontata agli L/C (da Giochiamo 2012)

A proposito di “responsabilità”, dal libro “Noi come cittadini, noi come popolo”, di Jorge Maria Bergoglio, papa Francesco: Ognuno di noi, scrive Bergoglio, «deve recuperare sempre più concretamente la propria identità personale come cittadino, ma orientato al bene comune. Etimologicamente, cittadino viene dal latino citatorium. Il cittadino è il convocato, il chiamato al bene comune, convocato perché si associ in vista del bene comune. Cittadino non è il soggetto preso individualmente, come lo presentavano i liberali classici, né un gruppo di persone indistinte, ciò che in termini filosofici si definisce “l’unità di accumulazione”. Si tratta di persone convocate a creare un’unione che tende al bene comune, in certo modo ordinata; ciò che viene definito “l’unità di ordine”. Il cittadino entra in un ordinamento armonico, talora disarmonico a causa delle crisi e dei conflitti, ma comunque un ordinamento, finalizzato al bene comune. per formare comunità ciascuno ha un munus, un ufficio, un compito, un obbligo, un darsi, un impegnarsi, un dedicarsi agli altri».

(sul sito di VITA la presentazione completa del libro)